Panzerotti fritti e al forno, ricette salate

I panzerotti fritti, chiamati anche calzoni, sono delle squisite mezzelune farcite con pomodoro, mozzarella ed origano. I calzoni è un termine tipico della Campania ma, il prodotto, è diffuso in molte (se non quasi tutte ) regioni del Sud Italia. Inutile dire che la farcitura può essere delle più svariate: si parte dal classico  pomodoro e mozzarella per arrivare ai panzerotti ripieni di ricotta ( anche se  questa farcitura è tipica delle nostre pizze fritte, ossia dei pezzi di pasta fritti dalle forme indefinite e imprecise, realizzate solo con farina e lievito quindi senza latte e burro. Con le pizze fritte (clicca qui per la ricetta delle pizze fritte) l’impasto deve essere più duro rispetto a quello dei panzerotti). Come detto i panzerotti hanno una forma a mezzaluna alquanto grande (mangiarne uno fritto equivale ad una cena completa); riducendo la dimensione sono ottimi per arricchire dei buffet o il piatto degli antipasti. Una precisazione che riteniamo doverosa: i panzerotti o calzoni sono per loro tradizione “fritti”, ma volendo una versione leggera (perché vengono preparati spesso per cena) anche al forno sono buoni.panzerotti fritti A fine post troverete il video su come preparare i panzerotti fritti e al forno.

Print Friendly, PDF & Email

Panzerotti fritti e al forno, ricette salate

panzerotti fritti

Di admin Pubblicata: Febbraio 26, 2013

  • Resa: 13

I panzerotti fritti, chiamati anche calzoni, sono delle squisite mezzelune farcite con pomodoro, mozzarella ed origano.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Fate sciogliere in acqua tiepida 2 cucchiaini di sale.
  2. Disponete in una ciotola la farina, il lievito e il burro tagliato a pezzi (foto 1). In un pentolino riscaldate leggermente il latte e aggiungetelo alla farina iniziando a lavorare gli ingredienti (foto 2).
    panzerotti fritti
  3. Dopo aver finito il latte aggiungete, un po’ alla volta e sempre lavorando, l’acqua tiepida (foto 3): a noi è stata sufficiente 180 ml. Con questa quantità vi ritrovate all’inizio con un impasto un po’ molliccio: continuate a lavorare fino ad ottenere un composto compatto e morbido. Se la ciotola è scomoda trasferita la pasta sul piano da lavoro, lavoratela per circa 10 minuti e, quando avete finito, rimettetela nel contenitore coprendola con un coperchio o con un canovaccio pulito (foto 4). Fate lievitare l’impasto per 3 ore.
    panzerotti al forno
  4. Dopo la lievitazione create delle palline (del peso di circa 70-100 gr cd: noi ne abbiamo create 13) (foto 5 e 6)
    calzoni
  5. Disponete le palline su un piano da lavoro precedentemente infarinato, copritele e fatele riposare ancora per un’ora, avendo l’accortezza di coprirle con uno strofinaccio e con una coperta.
  6. Nel frattempo preparate il ripieno: noi abbiamo scelto la polpa di pomodoro, mozzarella secca tagliata a tocchetti, tonno e origano (foto 7) ma, in questa fase, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Non dimenticate di aggiustare di sale.
    calzoni fritti
  7. Dopo l’ulteriore riposo prendete ogni pallina, infarinate il piano dal lavoro e, con un matterello, stendetela sottile (foto 8 e 9).
    calzoni al forno
  8. Distribuite il ripieno su un lato (foto 10), sovrapponete l’altro lato e chiudete bene i bordi, lasciando un margine di circa 1 cm (foto 11).
    calzoni napoletani
  9. Girate il margine, lasciato in precedenza, su se stesso cercando di fissare bene il bordo (tutto ciò per evitare la fuoriuscita del ripieno)(foto 12).
    ricette calzoni napoletani
  10. Quando tutti i panzerotti sono pronti procedete o con la frittura o con la cottura al forno: noi abbiamo scelto entrambe le soluzioni.
  11. Per i panzerotti fritti:
  12. in una padella larga fate riscaldare abbondante olio di semi. Quando questo è ben caldo immergete i panzerotti (al max 2 per volta). In questa prima fase vi diamo un suggerimento per evitare al minimo il rischio di fuoriuscita del ripieno(che a volte si verifica nonostante tutte le accortezze): non appena immergete il panzerotto fate pressione, con 2 forchette disposte una sopra e una sotto, intorno al bordo in modo da sigillarlo (foto 13). Cuocete i panzerotti su ambo i lati fino a quando non hanno assunto un colore dorato. A cottura ultimata disponeteli su carta assorbente (foto 14).
    panzerotti pugliesi
  13. Per i panzerotti al forno
  14. Oleate una teglia e disponete i panzerotti (foto 15). Fateli cuocere per circa 20 minuti a 180° (foto 16). In questo caso la fuoriuscita del ripieno è stata quasi inevitabile.
    ricetta panzerotti pugliesi
  15. Se si dovesse verificare eliminate con un coltello la parte in eccesso (foto 17)
    antipasti sfiziosi
  16. In entrambi i casi mangiateli caldi facendo attenzione al ripieno che, essendo filante e ben caldo, potrebbe giocare brutti scherzi …

 

About the author

Maria e Giusy, ovvero MarGi, siamo due ragazze appassionate di cucina, ci piace sperimentare e proporre sempre nuovi piatti. Se vi fa piacere, seguiteci...