Gelato al cioccolato senza gelatiera

Il gelato al cioccolato è senza ombra di dubbio il gelato più amato. Non siamo noi a dirlo ma le statistiche che posizionano questo gustoso gelato tra i primi posti di un elenco sempre più vasto.

gelato al cioccolato Ovviamente noi condividiamo pienamente questa graduatoria tant’è che oggi ci accingiamo a presentare una seconda ricetta del gelato al cioccolato con alcune varianti sia nel procedimento che negli ingredienti (per la ricetta della torta gelato fatto in casa al cioccolato e kinder bueno clicca qui). A dirla tutta questa seconda ricetta non sarà neanche l’ultima perché vogliamo sperimentare tutte le possibili varianti avendo ottenuto degli ottimi risultati senza l’ausilio della gelatiera.

Print Friendly, PDF & Email

Gelato al cioccolato senza gelatiera

gelato al cioccolato

Di admin Pubblicata: Luglio 22, 2013

  • Resa: 4 Persone servite

Il gelato al cioccolato è senza ombra di dubbio il gelato più amato. Non siamo noi a dirlo ma le statistiche che posizionano questo …

Ingredienti

Istruzioni

  1. In una ciotola lavorate, con un frullatore elettrico, lo zucchero e i tuorli. Aggiungete, un po’ alla volta e sempre lavorando con il frullatore, il cacao irrorando con 50 ml di latte prelevati dalla quantità totale di latte indicata sopra (foto 1, 2 e 3).
    ricetta gelato
  2. In una pentola versate i restanti 150 ml di latte e la panna. Fateli intiepidire a fiamma bassa e aggiungete il composto di cioccolato preparato in precedenza. Girate continuamente con un cucchiaio di legno(e sempre a fiamma bassa) fino a quando il composto giunge quasi a bollore (foto 4 e 5).
    gelato senza gelatiera
  3. Riempite a metà il lavello con dell’acqua fredda e immergete il fondo della pentola: girate ancora per circa 4 minuti in modo che il composto si raffreddi leggermente (foto 6). Fatto ciò versate il gelato in una pirofila e mettetelo in freezer per 30 minuti (foto 7).
    dolci estivi
  4. Trascorsi i primi 30 minuti estraete la pirofila dal freezer e girate lentamente il gelato per evitare che si formano i cristalli (al primo giro il gelato sarà freddo ma ancora liquido). Ripetete quest’operazione per almeno 4 volte e sempre ad intervalli di 30 minuti. Man mano che passa il tempo il gelato si solidificherà diventando sempre più cremoso (foto 8 e 9).
    dolci senza forno
  5. Noi l’abbiamo consumato dopo 3 ore dalla fine del procedimento. Per testare la durezza del gelato dopo 8 ore dalla preparazione abbiamo lasciato (a malincuore) una porzione in freezer. Ebbene la consistenza era quella tipica di un gelato in vaschetta: sono bastati 3 minuti fuori per gustare il residuo….
    ricetta gelato senza gelatiera
 

About the author

Maria e Giusy, ovvero MarGi, siamo due ragazze appassionate di cucina, ci piace sperimentare e proporre sempre nuovi piatti. Se vi fa piacere, seguiteci...